Long Bob. Non chiamatelo caschetto.

Nuovi trend per la primavera 2018

Se c’è una cosa che abbiamo capito dalle ultime sfilate e dai vari red carpet è la tendenza capelli per la prossima primavera estate. Se anche tu in passato hai ceduto al fascino dei capelli corti, pentendotene amaramente, i tempi bui delle mollette in testa sono finiti, oggi sei di moda.

Lo chiamano Long Bob.

Ma prima che io tolga tutta la fantasia a questo banale taglio di capelli, lasciatemi infarcire questo post di termini glamour.

DI COSA SI TRATTA

il long bob altro non è che un caschetto un po’ più lungo, ma per non sembrare semplicemente che non avete avuto tempo di andare dalla parrucchiera, va portato con le punte a sfiorare le spalle o addirittura le clavicole, mentre dietro resta leggermente più corto. Sfilato per alleggerirlo. Con la frangia se potete.

Un taglio finalmente pratico, non presenta infatti particolari difficoltà di gestione o frequenti passaggi dal parrucchiere. Non servono pieghe complicate, anche se l’ideale sarebbe una riga al centro e le intramontabili beach waves, che danno al look quel non so che di spettinato, senza essere trascurato. Il punto forte però è che all’occorrenza basta un elastico e via, nessuno si accorgerà che siete in emergenza shampoo.

A CHI STA BENE

A tutte, lo diciamo subito. Ed è questo il grande vantaggio di far diventare un must un taglio fondamentalmente banale, ma estremamente pratico.

Avete l’ovale lungo? Opterete per una versione leggermente più corta. I lineamenti del viso sono un po’ troppo duri e squadrati? Ecco che una sfilatura sul davanti alleggerirà anche una mandibola stile Ridge Forrester.

Avete i capelli ricci? Con qualche accortezza potrete non sembrare la strega per il fatto che sono troppo lunghi. Oppure Arnold perché troppo corti.

Avete l’ovale perfetto e capelli lisci, lucidi e corposi? Beh andate via di qui! Non vi vogliamo!! Fuori! Fuori!

QUALE SARÀ IL COLORE MODA

Tranquille, pare cosa certa che la primavera, oltre alla neve e al burian, si porterà via quella assurda tavolozza di colori pastello. Abbiamo assistito impotenti al massacro di bellissimi capelli resi opachi e sfibrati da queste improbabili tinte rosa e verde che ci facevano sembrare la gattara dei Simpson, ma ora possiamo tirare un sospiro di sollievo.

Spazio ovviamente all’intramontabile biondo, con sfumature fredde e un tocco di viola o grigio.

Ma il bello viene ora, perché noi mica ci facciamo infinocchiare da fantomatiche icone fashion che i media ci impongono, noooo signore, noi libere e indipendenti nel pensiero spiaggeremo dai nostri hair stylist di fiducia a chiedere il castano Meghan Markle. Esatto, lei. Un castano caldo e scuro, niente shatush o schiariture stile Belen.

Solo un banale caschetto, banalmente castano.

Rispondi